Hotel la Sirenetta

Hotel la Sirenetta

LA PASQUA IN SICILIA

LA  PASQUA  IN  SICILIA

15/04/2019 / 15/06/2019

In Sicilia storicamente i riti religiosi della Settimana  Santa  sono molto presenti e sentiti da tutta la popolazione  cattolica e laica . E' la settimana in cui si celebrano gli ultimi giorni di Gesù, la sua passione, la morte, e la resurrezione. La settimana Pasquale ricade sempre tra fine marzo e aprile e coincide con la luna nuova di primavera. Turisticamente in Sicilia la Pasqua ha un forte richiamo, sia  perché  siamo già nel periodo primaverile e quindi si inizia ad assaporare l'estate il mare la vita all'aria aperta, specialmente per gli ospiti stranieri, e sia perché si rievocano antiche tradizioni storiche e religiose. Quest' anno la settimana Pasquale inizia il 14 di  aprile con la Domenica delle Palme, quindi già più di 20  giorni dopo l'arrivo della primavera. Ogni città o paese infatti ha la sua Pasqua che tra sacro e profano festeggia l'evento.

Taormina 

La città si prepara alla Pasqua con molta religiosità e tradizione. In tutte le  chiese  si  svolgono le varie funzioni  religiose, che rimangono aperte per tutta la settimana. Il Giovedì  Santo si visitano i Sepolcri, e il  Venerdì  Santo nel  pomeriggio  all’imbrunire inizia la processione della Via Crucis con il Cristo morto e la Madonna  Addolorata  che  insieme alle confraternite partendo ognuna dalla propria chiesa si uniscono e formano un lunghissimo corteo che percorre tutto  il Corso Umberto in una atmosfera veramente commovente.( Vedi foto)  Molti sono infatti  i  Turisti  Nazionali  ed  Internazionali  che scelgono Taormina nel periodo Pasquale per trascorrere una vacanza  dal sapore quasi estivo  tra sole mare e cultura. Gli alberghi sono tutti aperti  e offrono  le loro migliori condizioni con tariffe scontate e convenienti  pacchetti in occasione anche della primavera . Anche i ristoranti, le pizzerie , le pasticcerie,  si  preparano  alla   Pasqua  offrendo  i  piatti e i dolci tipici di questo  periodo . Uno tra tutti è l’agnello cucinato nelle diverse ricette e tra i dolci oltre alle uova di cioccolato e alle colombe di pasta frolla nelle diverse fantasie di forme e colori,  ricordiamo la “Cassata”, un dolce a base di ricotta, che anche se c’è tutto l’anno in questo periodo è sicuramente più pregiato  perché  gli ingredienti  sono freschi e tipici di questa stagione.  Sicuramente nel nostro albergo  troverete le condizioni  ideali per le vostre vacanze  Pasquali e di primavera.   Scopri   le nostre migliori offerte e condizioni.  

NELLA CITTA’ di  TRAPANI  famosa  è la processione dei Misteri,  inizia alle ore 14 del  Venerdì  Santo  e finisce il giorno dopo nella notte del sabato con la resurrezione. Ha un forte richiamo Turistico non solo regionale.  
A PIANA DEGLI ALBANESI   la Pasqua è caratterizzata per tutta la settimana con lo spettacolo dei tradizionali costumi albanesi, intessuti di ricami d'oro e d'argento.
A NOTO NELLA CITTADINA BAROCCA  si rievoca la processione della Santa Spina. La reliquia portata dalla Palestina nel 1225 è conservata in una teca d'oro.
A CALTANISETTA  durante la settimana Santa l'intera città si trasforma in un palcoscenico dove ogni giorno prendono vita antiche tradizioni,  processioni, riti spirituali, rievocazioni storiche, un teatro a cielo aperto dai sapori remoti.
CALTAGIRONE NON  E’  solamente famosa per la sua ceramica ma anche per la Passione di Cristo. Una vera processione con veri attori che accompagnano per le vie del centro il Cristo morto. Il corteo partendo dal centro sale per la Scala Santa Maria del Monte come se fosse il Calvario  incontrando qui Maria, il Cireneo e Veronica, in una atmosfera di mistero.
LA FESTA DEI GIUDEI SI CELEBRA A SAN FRATELLO un paesino sui  Nebrodi. I Giudei durante la Settimana Santa percorrono le strade del paese agitando catene e mazze, suonando antiche trombe militari e sbeffeggiando chiunque. I loro particolari costumi sono Folkloristici. 
A MESSINA  LA PROCESSIONE DEL VENERDI’ SANTO  risale al XV Secolo periodo della presenza spagnola in città. E' considerata la più importante manifestazione religiosa di tutta la provincia.
Viene portata in processione una grande croce dalla confraternita dei Padri
Domenicani seguita dalle cinque bare che rappresentano i Misteri

ANCHE A NOVARA di SICILIA  un piccolo Borgo in montagna tra i Nebrodi e i
Peloritani
la settimana Santa è molto caratteristica. Per tutta la settimana la vita del paese è scandita dai riti religiosi. La processione del Venerdì  Santo risale a due secoli  fa  e coinvolge oltre a tutti i cittadini le varie Confraternite che ognuna con i propri costumi  rappresenta le categorie sociali ispirandosi ai vari Santi.
Tutti  insieme accompagnano la processione della Passione e del Cristo Morto per le vie del paese sostando nelle diverse chiese. Il sabato a mezzanotte durante la messa al Duomo da dietro l’altare con un sistema di corde il Cristo, una statua a grandezza d’uomo,  si solleva velocemente fino in cima alla cupola rappresentando così la  Resurrezione  e sull’altare compare l’immagine del sepolcro aperto e  vuoto.    

NELLA VALLE DELL’ALCANTARA  IL PAESE  FRANCAVILLA  di  SICILIA  rievoca la rappresentazione vivente del Venerdì  Santo  che risale al 1790. Una volta i personaggi  erano i bambini oggi sono i fedeli  di ogni età che in costume d’epoca  animano la processione.    

NEL PAESE di  SAVOCA  LA VIA CRUCIS  è veramente  suggestiva  in quanto si svolge in un percorso dove le stazioni  di preghiera  sono scavate nella roccia rendendo così  verosimile  il tragitto verso il Monte Calvario.


Hotel la Sirenetta
Booking per hotel by wubook